Fabio Massi - Giornalista Freelance

Chi sono

«Un vero giornalista spiega benissimo quello che non sa»
Leo Longanesi, La sua signora, Rizzoli, Milano, 1957

L’aforisma di Leo Longanesi rappresenta in maniera davvero efficace una delle caratteristiche più vere del mestiere che da quasi quindici anni cerco di svolgere nel migliore dei modi. Con l’esperienza maturata sia all’interno di redazioni giornalistiche sia come collaboratore esterno di testate di vario genere, ho avuto modo e tempo di approfondire più di un argomento che – almeno all’inizio – non mi era propriamente familiare. Ho sempre cercato di tenere un approccio da professionista curioso, pronto a capire ogni volta qualcosa in più rispetto a un evento, una tendenza, un fatto, un personaggio, una storia.

Tra le esperienze giornalistiche passate che ho avuto la fortuna di vivere mi piace ricordare le collaborazioni con il periodico di Legambiente «La Nuova Ecologia», con il settimanale del movimento dell’Altritalia «Avvenimenti», con il mensile di attualità e cultura «Progress», con il quindicinale di economia nel mercato dell’elettronica «Business&Electronics News», con la rivista sui misteri dell’archeologia «Hera», con il bimestrale di storia e costume del Medioevo «Graal».

Dal 2004 al 2012 ho svolto il ruolo di direttore responsabile delle riviste «L’architetto italiano» e «L’ingegnere» pubblicate dal Gruppo Mancosu Editore, con cui ho collaborato anche per la redazione del bimestrale di illuminotecnica «Luce». Dal 2002 collaboro in maniera continuativa con il mensile di economia e marketing sulla filiera dei beni di consumo «Largo Consumo» in qualità di giornalista corrispondente da Roma. Più recenti sono le mie collaborazioni con Art for Communication come addetto stampa, con la Sapienza Università Editrice come revisore testi e correttore di bozze, con il mensile «Focus Storia» come autore di articoli a carattere storico su Cina e Giappone.

Questo sito non ha la pretesa di essere una rivista on-line su questo o quell’argomento, è più semplicemente una raccolta di miei articoli – a volte anche di altri amici autori – pubblicati sui differenti periodici con i quali ho collaborato o continuo a collaborare.